Categories: Parola del Giorno

31 luglio 2015 – Venerdì – 17a settimana del Tempo Ordinario

Parola del giorno :“Da dove gli vengono questa sapienza e i prodigi?”

Vangelo del giorno: Mt 13,54-58     

La domanda più che fare spazio a una risposta
apre a dei sospetti. I concittadini di Gesù
hanna saputo delle opere che compie
e ora con le loro orecchie hanno ascoltato il suo parlare
frutto di una sapienza davvero eccezionale.
S’interrogano e non riescono a capire come mai
un uomo di cui conoscono proprio tutto,
dalle origini, ai parenti e al mestiere
possa parlare e operare in un modo tanto sorprendente.
Sono perplessi e, chiusi dentro i loro schemi,
addirittura si scandalizzano di lui.
Quanto danno possono fare i pregiudizi
e come è facile caderci ancora oggi!

parola di oggi per chi non ha il testo a portata di mano:

In quel tempo Gesù, venuto nella sua patria, insegnava nella loro sinagoga e la gente rimaneva stupita e diceva: «Da dove gli vengono questa sapienza e i prodigi? Non è costui il figlio del falegname? E sua madre, non si chiama Maria? E i suoi fratelli, Giacomo, Giuseppe, Simone e Giuda? E le sue sorelle, non stanno tutte da noi? Da dove gli vengono allora tutte queste cose?». Ed era per loro motivo di scandalo. 
Ma Gesù disse loro: «Un profeta non è disprezzato se non nella sua patria e in casa sua». E lì, a causa della loro incredulità, non fece molti prodigi.