Categories: Parola del Giorno

15 agosto 2015 – Sabato – Assunzione della Beata Vergine Maria

Parola del giorno :“ha guardato l’umiltà della sua serva”

Vangelo del giorno: Lc 1,39-56    

Chiunque voglia farsi bello presso Dio,
cercando l’umiltà per essere ammirato,
da Maria riceve un consiglio eccezionale:
Dio guarda l’umile che sappia farsi servo;
che poi – a dirla tutta con Maria – è quella dello schiavo.
Parole che, forse, fanno un po’ arricciare il naso
perché nella mente della gente
ci sono – almeno così si crede – altri tipi di umiltà.
Maria, che ne è maestra d’eccezione, non ne conosce altre
che quella di Dio stesso che, nel Figlio,
si è umiliato fino a farsi il Servo e l’ultimo di tutti,
lo Schiavo disprezzato e condannato…per amore.
La vera umiltà conosce una parola come via preferenziale
ed è l’umiliazione, precisata da Gesù
nella kènosi e nella morte sulla croce.
Chi vuole avventurarsi con il passo uguale al suo
deve sapere che questa via non si sceglie perché piace,
ma la si accoglie e la si ama perché si sceglie.

parola di oggi per chi non ha il testo a portata di mano:

In quei giorni Maria si alzò e andò in fretta verso la regione montuosa, in una città di Giuda. 
Entrata nella casa di Zaccarìa, salutò Elisabetta. Appena Elisabetta ebbe udito il saluto di Maria, il bambino sussultò nel suo grembo. 
Elisabetta fu colmata di Spirito Santo ed esclamò a gran voce: «Benedetta tu fra le donne e benedetto il frutto del tuo grembo! A che cosa devo che la madre del mio Signore venga da me? Ecco, appena il tuo saluto è giunto ai miei orecchi, il bambino ha sussultato di gioia nel mio grembo. E beata colei che ha creduto nell’adempimento di ciò che il Signore le ha detto».
Allora Maria disse: 
«L’anima mia magnifica il Signore
e il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore,
perché ha guardato l’umiltà della sua serva.
D’ora in poi tutte le generazioni mi chiameranno beata.
Grandi cose ha fatto per me l’Onnipotente
e Santo è il suo nome;
di generazione in generazione la sua misericordia
per quelli che lo temono.
Ha spiegato la potenza del suo braccio,
ha disperso i superbi nei pensieri del loro cuore;
ha rovesciato i potenti dai troni,
ha innalzato gli umili;
ha ricolmato di beni gli affamati,
ha rimandato i ricchi a mani vuote.
Ha soccorso Israele, suo servo,
ricordandosi della sua misericordia,
come aveva detto ai nostri padri,
per Abramo e la sua discendenza, per sempre».
Maria rimase con lei circa tre mesi, poi tornò a casa sua.