Categories: Oasi, Parola del Giorno

MEDITANDO CON IL CALENDARIO DELL’OASI – MERCOLEDI DELLE CENERI

Parola del giorno:  “non siate simili agli ipòcriti”

   Vangelo del giorno: Mt 6,1-6.16-18 


Dal Vangelo secondo Matteo
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:
«State attenti a non praticare la vostra giustizia davanti agli uomini per essere ammirati da loro, altrimenti non c’è ricompensa per voi presso il Padre vostro che è nei cieli.
Dunque, quando fai l’elemosina, non suonare la tromba davanti a te, come fanno gli ipòcriti nelle sinagoghe e nelle strade, per essere lodati dalla gente. In verità io vi dico: hanno già ricevuto la loro ricompensa. Invece, mentre tu fai l’elemosina, non sappia la tua sinistra ciò che fa la tua destra, perché la tua elemosina resti nel segreto; e il Padre tuo, che vede nel segreto, ti ricompenserà. (…)
E quando pregate, non siate simili agli ipòcriti che, nelle sinagoghe e negli angoli delle piazze, amano pregare stando ritti, per essere visti dalla gente. In verità io vi dico: hanno già ricevuto la loro ricompensa. Invece, quando tu preghi, entra nella tua camera, chiudi la porta e prega il Padre tuo, che è nel segreto; e il Padre tuo, che vede nel segreto, ti ricompenserà.
E quando digiunate, non diventate malinconici come gli ipòcriti, che assumono un’aria disfatta per far vedere agli altri che digiunano. In verità io vi dico: hanno già ricevuto la loro ricompensa. Invece, quando tu digiuni, profùmati la testa e làvati il volto, perché la gente non veda che tu digiuni, ma solo il Padre tuo, che è nel segreto; e il Padre tuo, che vede nel segreto, ti ricompenserà».

 

 

Nel tracciare l’itinerario della sequela

Gesù ai discepoli offre indicazioni molto concrete

che non si limitano alle semplici osservanze,

più o meno appariscenti, che appagano chi le compie

ma coinvolgano totalmente il loro cuore.

In particolare – ed è bene ricordarlo proprio oggi,

giorno in cui inizia il cammino quaresimale –

tre piste gli sono particolarmente care:

la preghiera il digiuno e l’elemosina.

Non, però, da osservare innanzi a tutti

per riceverne apprezzamento, onori e ammirazione,

ma piuttosto, e il più possibile, nel segreto

e in maniera che nessuno se ne accorga.

E per essere più chiaro senza dare nessun altra indicazione

dice solo – e lo ripete anche più volte –

di non fare come gli ipocriti.

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                         

OGNI GIORNO LA PAROLA PER LA VITA
se vuoi ricevere ogni giorno la parola dell’Oasi riempi il modulo qui sotto:



    %d Notizieger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: