Categories: Parola del Giorno

16 Aprile 2010 – Venerdì II settimana di Pasqua

Parola del giorno : “… ma Gesù…si ritirò di nuovo sulla montagna, tutto solo.

Vangelo del giorno: Gv 6,1-15   

Solo chi la frequenta appassionato
può dire quanto è bella la montagna.
E della solitudine succede
che c’è chi la aborrisce e chi la ama
e la ricerca proprio perché da essa
si sente riempire.
Come si può amarla,
se l’uomo è stato fatto per stare in compagnia?
Come può riempire lo star da soli in un luogo solitario?
Per comprendere bisognerà provare, ma intanto
Gesù fa scuola cercandola
al termine di un giorno riempito dalla folla
la quale, sfamata da un miracolo,
lo cerca perché vuole farlo re.
Il monte per lui diventa una difesa,
e in quella solitudine si gusta la cosa più preziosa:
la comunione con il Padre suo.

parola di oggi per chi non ha il testo a portata di mano:

In quel tempo, Gesù andò all’altra riva del mare di Galilea, cioè di
Tiberiade, e una grande folla lo seguiva, vedendo i segni che faceva sugli
infermi. Gesù salì sulla montagna e là si pose a sedere con i suoi
discepoli.
Era vicina la Pasqua, la festa dei Giudei. Alzati quindi gli occhi, Gesù
vide che una grande folla veniva da lui e disse a Filippo: “Dove possiamo
comprare il pane perché costoro abbiano da mangiare?”. Diceva così per
metterlo alla prova; egli infatti sapeva bene quello che stava per fare.
Gli rispose Filippo: “Duecento denari di pane non sono sufficienti neppure
perché ognuno possa riceverne un pezzo”. Gli disse allora uno dei
discepoli, Andrea, fratello di Simon Pietro: “C’è qui un ragazzo che ha
cinque pani d’orzo e due pesci; ma che cos’è questo per tanta gente?”.
Rispose Gesù: “Fateli sedere”.
C’era molta erba in quel luogo. Si sedettero dunque ed erano circa
cinquemila uomini.
Allora Gesù prese i pani e, dopo aver reso grazie, li distribuì a quelli
che si erano seduti, e lo stesso fece dei pesci, finché ne vollero. E
quando furono saziati, disse ai discepoli: “Raccogliete i pezzi avanzati,
perché nulla vada perduto”. Li raccolsero e riempirono dodici canestri con
i pezzi dei cinque pani d’orzo, avanzati a coloro che avevano mangiato.
Allora la gente, visto il segno che egli aveva compiuto, cominciò a dire:
“Questi è davvero il profeta che deve venire nel mondo!”. Ma Gesù, sapendo
che stavano per venire a prenderlo per farlo re, si ritirò di nuovo sulla
montagna, tutto solo.

%d Notizieger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: