Categories: Parola del Giorno

16 maggio 2017 – Martedì – 5a settimana di Pasqua

Parola del giorno :Non sia turbato il vostro cuore e non abbia timore

Vangelo del giorno: Gv 14, 27-31a       

Ai discepoli colpiti all’improvviso
dall’annuncio del distacco, anche se ammorbidito
dalla premura di Gesù che fa del tutto per rassicurarli,
sembra proprio non bastare l’augurio della pace
che Gesù presenta loro come un dono, oltre che come saluto.
Il non temete, espressione di un amore previdente,
provvidente e appassionato, che è tipico di Dio
– e ricorre tante volte sulle labbra di Gesù -,
non riesce a trasformare il volto triste dei discepoli
che hanno il cuore addolorato.
La notizia del distacco li ha sorpresi e un po’ smarriti.
Ma Gesù, che già ha provato a sostenerli con la fede
ora assicura che il distacco non sarà senza ritorno;
e li impegna sul versante dell’amore che, se c’è,
deve portarli a rallegrarsi perché lui va dal Padre:
un amore indissolubile ed eterno
che lo porta ad obbedire a ogni suo comandamento.
Ed è quel che ora chiede anche a loro.

Dal Vangelo secondo Giovanni

In quel tempo, disse Gesù ai suoi discepoli:
«Vi lascio la pace, vi do la mia pace. Non come la dà il mondo, io la do a voi.
Non sia turbato il vostro cuore e non abbia timore. Avete udito che vi ho detto: “Vado e tornerò da voi”. Se mi amaste, vi rallegrereste che io vado al Padre, perché il Padre è più grande di me. Ve l’ho detto ora, prima che avvenga, perché, quando avverrà, voi crediate.
Non parlerò più a lungo con voi, perché viene il prìncipe del mondo; contro di me non può nulla, ma bisogna che il mondo sappia che io amo il Padre, e come il Padre mi ha comandato, così io agisco».