Categories: Parola del Giorno

23 maggio 2017 – Martedì – 6a settimana di Pasqua

Parola del giorno :la tristezza ha riempito il vostro cuore

Vangelo del giorno: Gv 16,5-11      

Se la sapienza popolare raccomanda
di tenere la tristezza (e la malinconia)
lontano dalla propria abitazione,
per indicare che le si deve impedire di accostarsi,
qualche volta – come in questo caso –
la sua presenza può servire;
e se essa tocca il cuore è ancora meglio.
Gesù, che la legge sul volto dei discepoli
mentre sta parlando loro del suo ritorno al Padre
– e dunque del distacco al quale li vorrebbe preparare –
corre subito ai ripari, promettendo un antidoto prezioso
che nella sua mente dovrà avere un effetto immediato.
Si tratta dello Spirito Paràclito che arriverà dopo di lui
e che, per il suo stesso dire,
ha su di loro una funzione eccezionale:
li consola, li rassicura, li solleva e li protegge.
Come a dire che già fidandosi e mettendosi in attesa
il loro cuore ha delle ottime ragioni
per cominciare a rallegrarsi.
E il loro volto riacquistar serenità.

Dal Vangelo secondo Giovanni

In quel tempo, disse Gesù ai suoi discepoli:
«Ora vado da colui che mi ha mandato e nessuno di voi mi domanda: “Dove vai?”. Anzi, perché vi ho detto questo, la tristezza ha riempito il vostro cuore.
Ma io vi dico la verità: è bene per voi che io me ne vada, perché, se non me ne vado, non verrà a voi il Paràclito; se invece me ne vado, lo manderò a voi.
E quando sarà venuto, dimostrerà la colpa del mondo riguardo al peccato, alla giustizia e al giudizio. Riguardo al peccato, perché non credono in me; riguardo alla giustizia, perché vado al Padre e non mi vedrete più; riguardo al giudizio, perché il principe di questo mondo è già condannato».